Ittica NewsNonviolenzasolidarietàStorie Diverseventi di guerra

Non c’è via per la Pace. La Pace è la via.

1 Mins read

Ieri sera a Torino si è marciato per la Pace.

A vedere i vari “io c’ero” postati puntualmente sui social cazzari, mi è parso di capire che vi abbiano partecipato in tanti.

Che bello! Mi piace un sacco l’effetto rassicurante del conformismo nell’uomo, soprattutto quando cerca di porre un’istanza etica prima ancora che politica. Tuttavia le “armate” di pace, belle a vedersi con le candele, le bandiere colorate e le foto di gruppo da spammare sui social, servono alla causa come un impacco su una gamba ingessata.

La stessa ragione che porta in piazza, affermare che vivere in pace sia meglio che spararsi addosso, è anche il limite di queste manifestazioni. Perché se poi si torna ciascuno a casa propria, senza avere avuto la capacità (e la forza) di inserirsi in un conflitto e indicare una prospettiva politica di soluzione, è stato sì un appello nobile ai belligeranti, ma altrettanto inutile.

Ecco perché, come sempre in direzione ostinata e contraria, ho preferito ragionare di pace, di guerra, di Pasolini e di De André in famiglia. Preferisco di gran lunga quello mio personale al conformismo di massa.

Shalom. O Salam, se preferite.

🌹🏴‍☠️☮️

281 posts

About author
Esimio "signor nessuno", anarcoinsurrezionalista del tastierino, Scienze politiche all'Università, ottico optometrista per campare. Se proprio devo riconoscermi in qualcuno, scelgo De André. Ciclista da sempre, mi piacciono le strade in salita. Ci si vede in cima.
Articles
Related posts
Ittica NewsSocietà e Cultura

Cottarellismo vs melonismo: l'ennesima "trasformazione" italiana

2 Mins read
Siamo un paese senza cultura e senza memoria storica. “Sulla scheda scrivete solo Giorgia” ha recentemente sollevato l’ennesima polemica. Questa volta il…
elezioniIttica News

La libertà in politica è scegliere, ma la felicità è essere scelti

2 Mins read
Manca meno di un mese alle elezioni e l’ansia da prestazione sale. Stante il fatto che in Regione non voterò nessun candidato…
Ittica Newspolitica italianaSocietà e Cultura

La faccia come il chiulo parte II

2 Mins read
In Italia è in atto una svolta illiberale. Il governo Meloni, supportato dal caravanserraglio di nostalgici, rosiconi, binari e fallocefali che lo ha…
Entra nella Ittica Community

Non perderti i contributi dei nostri autori e rimani aggiornato sulle iniziative ittiche!